Tuo, Simon non è solamente un film

23:34

Oggi nei cinema è arrivato un film attesissimo ovvero Tuo, Simon tratto dal romanzo di Becky Albertalli. Il film vede come protagonista Simon un ragazzo nella media, con degli amici, bravo a scuola e con una famiglia felice ma Simon vive con un segreto, è gay.
Non l'ha mai detto a nessuno perché non si sente ancora pronto ma quando sul blog della scuola verrà inserito il post di sfogo di un ragazzo anonimo e non dichiarato, Simon deciderà di scrivergli, così da poter aver qualcuno nella sua stessa situazione con cui parlare. I due scopriranno di avere diverse cose in comune.

Non vi faccio spoiler perché vi consiglio di vederlo al cinema, Tuo, Simon è un film davvero adorabile ma che voi abbiate visto o meno il film ecco qualche curiosità per amarlo ancora di più.

Oltre il film
Il coming out ovvero il dichiararsi pubblicamente, è il tema centrale del film che viene trattato con molta delicatezza ed ironia. Molti ragazzi e ragazze grazie al film stanno trovando la spinta per dichiararsi alla propria famiglia o amici ma quello che forse non sapete è che il film ha fatto lo stesso effetto anche ad una persona molto vicina all'attore protagonista. Simon nel film è interpretato da Nick Robinson e durante le riprese suo fratello ha deciso di fare coming out.

Uno dei momenti più belli del film non era programmato
Se avete visto il film sicuramente vi sarete innamorati di una scena, quella che vede come protagonista Jennifer Garner nel ruolo di Emily, la madre di Simon. Quella è una delle scene più belle e toccanti del film eppure non esisteva, è stata inserita grazie alla richiesta di Jennifer Garner che una volta entrata nel progetto ha richiesto una scena dedicata al rapporto madre figlio.

Molto più che un film
Tuo, Simon è un film che sin da subito ha conquistato il pubblico più giovane ma è piaciuto molto anche a degli attori che hanno fatto qualcosa di meraviglioso. Kristen Bell, Matt Boomer, Tyler Oakley, Jesse Tyler Ferguson e Neil Patrick Harris hanno affittato dei cinema nelle loro città di provenienza offrendo la visione del film a tutti gli interessati, un modo per far conoscere il film e sensibilizzare sul tema. 

Tuo, Simon è un film davvero adorabile ma è anche un mezzo leggero per capire i sentimenti e le sensazioni di Simon, in inglese per dire "mettersi nei panni altrui" si usa l'espressione "in his shoes" ovvero mettersi nelle sue scarpe, nel caso voleste farlo alla lettera, Simon indossa sempre delle sneakers un po' come queste disponibili su Spartoo.

You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images