Gene Wilder in Ready Player One?

14:52

Ready Player One è finalmente arrivato nei cinema italiani! 
Se siete alla ricerca di un film indimenticabile, capace di farvi rivivere tutti i ricordi d'infanzia legati alla cultura pop allora è decisamente il film perfetto per voi. Se non siete ancora corsi al cinema, tranquilli perché questo post sarà privo di spoiler.

Ready Player One racconta di un futuro prossimo, in cui la realtà è così carica di problemi e tristezza che molte persone si rifugiano nella realtà virtuale quella dell'Oasis. Lì è possibile essere un vincente, costruire il proprio personaggio e a seconda delle ore giocate ottenere oggetti altrimenti preclusi nella vita reale. Ognuno sta nell'Oasis con fini differenti Wade, il protagonista ama giocare a una corsa in cui non ha mai vinto nessuno, la gara è stata ideata dall'eccentrico creatore dell'Oasis, un uomo schivo e amante della cultura pop. Ma questa gara oltre ad attirare l'attenzione dei fanboy viene giocata da una misteriosa e losca multinazionale.

Non vi dico oltre per non svelarvi troppo sul film, che secondo me merita di essere visto al cinema; ma ecco qualche curiosità interessante:

Ciao ciao zio Steven!
Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Ernest Cline, il cui titolo è una citazione dei vecchi videogiochi arcade che avvisavano lo spettatore prima dell'inizio della partita. Il film stesso ha destato stupore sin dal rilascio del teaser proprio per una caratteristica: le innumerevoli citazioni! La cultura pop non è solo citata nel film ma utilizzata per costruire un ponte tra le persone e i loro ricordi, quello che forse non sapete è che il romanzo conteneva una grossa quantità di citazioni e riferimenti ai film anni 80 e 90 di Steven Spielberg. Il regista però una volta entrato nel progetto li ha eliminati quasi tutti per non far sembrare il film egocentrico. In un mondo in cui i registi abbondano di autocitazioni, zio Steven fa l'opposto mostrando una classe impagabile.

Chi è Halliday?
L'Oasis è una creazione di culto e il suo creatore Halliday non è da meno in quella società, lui stesso è diventato un'icona con ammiratori al suo seguito. Il personaggio di Halliday è interpretato magnificamente da Mark Rylance, capace di regalarci un personaggio umano con un tocco di anticonformismo ma Rylance non fu la prima scelta. Come sapete la produzione di un film inizia molto tempo prima della sua effettiva realizzazione, i registi o la produzione possono prendere i primi contatti con gli attori anche dieci anni prima dell'inizio delle riprese. Spielberg aveva in mente un attore ben preciso e molto amato a cui affidare il personaggio di Halliday: l'attore Gene Wilder noto per aver interpretato Willy Wonka nella prima trasposizione cinematografica di La Fabbrica di cioccolato. Purtroppo Gene Wilder declinò l'offerta.

Avete visto Ready Player One, vi è piaciuto? Basta poco per sentirsi un supereroe a metà tra passato e futuro come Wade, queste sneaker Supra disponibili su Spartoo potrebbero fare al caso vostro.




You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images