Perché Coco in Brasile è uscito con un titolo diverso?

13:07

Come stanno procedendo queste vacanze natalizie?
Ormai il 2017 è giunto al termine e in molti amano festeggiare il nuovo anno andando al cinema, voi siete tra questi?
Se sì ho un suggerimento per voi: Coco, l'ultimo classico di Natale uscito da poco al cinema e che parla della storia di Miguel un bambino messicano con un sogno: diventare un musicista.
Diventare un artista è già difficile di suo ma per Miguel la strada è ancor più in salita visto che nella sua famiglia la musica è bandita! Miguel in gran segreto impara a cantare e suonare imitando l'idolo nazionale: Ernesto de la Cruz, così per partecipare ad un concorso canoro decide di prendere in prestito la sua chitarra direttamente dalla sua tomba, ma qualcosa va storto e Miguel si ritroverà bloccato nel mondo dei morti con poche ore a disposizione per poter tornare nel mondo dei vivi.

Coco è un film adorabile ma ecco qualche curiosità per amarlo ancora di più:

C'è un piccolo cameo di Buzz Lightyear
Forse in molti lo sapranno già, ma nei classici d'animazione molto spesso si trovano dei rimandi ai precedenti successi della casa di produzione. Coco non fa certo eccezione e proprio all'inizio del film state ben attenti perché tra le tante piñate che vedrete ce ne saranno alcune con le sembianze di personaggi che conoscete molto bene come Woody e Buzz da Toy Story e Mike da Monster's & co.

Il film in Brasile ha un nome diverso per un motivo davvero bizzarro
Di film d'animazione che cambiano nome o titolo per motivazioni legate al Paese ne sappiamo qualcosa, solamente l'anno scorso Moana usciva in Italia con il nome di Vaiana ed il titolo Oceania ma questa volta tocca al Brasile e la motivazione è un po' imbarazzante. Il film prende il titolo da un personaggio Coco, la nonna del piccolo protagonista Miguel; in Brasile però il film è uscito con il titolo di Viva e la nonna non ha più il nome Coco ma Lupita. Il motivo è semplice e bizzarro, in Brasile il nome Cocô è collegato ad uno slang, un modo di dire per chiamare gli escrementi. Comprensibilmente fare uscire un film che ricordi la cacca non è il sogno di nessuna casa di produzione e proprio per questo Coco è diventato Viva.

Perché il cane si chiama Dante?
Una delle parti più comiche del film è sicuramente quella di Dante, un cane privo di peli e di denti una razza tipica messicana. Suona un po' bizzarro che un cane randagio abbia un nome così altisonante ma se avete visto il film con attenzione non lo è. Miguel è un grandissimo fan della carriera di Ernesto de la Cruz che comprende canzoni e un numero spropositato di film che il ragazzo conosce a memoria, proprio in uno di questi Ernesto cavalca un nobile e maestoso destriero di nome Dante. Miguel ha una fortissima ammirazione per il suo idolo e così voleva ricreare la magia dei suoi film anche nella sua vita.

Ma ditemi avete visto Coco, vi è piaciuto?
Il film è coloratissimo nonostante sia ambientato nella terra dei defunti, se vi piacerebbe portare sempre con voi un po' del suo mondo ho trovato queste sneakers di Betty London disponibili su Spatoo, che ricordano tantissimo le atmosfere del film.


You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images