La nuova iron man è ipersessualizzata?

11:30


Ci troviamo di fronte al più grande stereotipo e pregiudizio dell'era di internet e no non sto parlando della copertina ma delle reazioni alle critiche ricevute sa questa copertina. Ogni qualvolta un prodotto viene criticato in quanto alcuni lo ritengono : sessista, omofobo, razzista. 
Si scomodano le solite parole dette a casaccio: moralismo, censura, femministe da tastiera, nazifeministe, politically correct.

Sarebbe ora di andare oltre e identificare una critica proveniente da una donna come : è la critica di una femminista o le femministe come quello che è : un luogo comune. Lo stesso luogo comune che senza basi si fonda su un pregiudizio. Al pari di quelli "sicuramente sarà stato un immigrato a commettere il crimine" "a questi immigrati *inserire qui lamentale casuale spesso fondata sulle bufale di internet*".

Essere donna non vuol dire essere femminista così come essere uomo non vuol dire essere maschilista, sono ovvietà ma evidentemente non sono molto chiare.

Il vero argomento di questo post non sarà tanto  la copertina ma le reazioni a queste critiche, reazioni da leoni da tastiera spaventati da non si sa bene cosa.

Riri è ipersessualizzata? Dovrebbe essere cambiata la copertina?
Iniziamo con il dire che di media tutti i personaggi dei fumetti maschili e femminili si basano su una ipersessualizzazioni, ma cosa vuol dire questa parola?
A livello di fumetti vuol dire che il personaggio ha caratteristiche tipiche della sfera sessuale esasperate e quindi ci troviamo Superman pieno di muscoli irreali, HeMan che sembra uscito da un addio al nubilato tematico e poi supereroine con una tetta grande quanto la loro testa.
Spesso questi personaggi sono così in quando sono personaggi che devono dare un senso di potenza e quindi l'avvenenza, la forza, i poteri sovrumani sono un potere e poi c'è quello : il sesso, il sesso è potere.
I personaggi dei comics hanno sempre avuto una componente ridicola, i fini di questa esasperazione erano anche un po' derisori. 

L'ipersessualizzazione può essere emancipatoria?
Sì, avete delle tette gigantesche non ti limita dall'essere una ragazza capace di spaccare, così come la profondità della tua scollatura non mette in discussione la tua credibilità o emancipazione.
L'ipersessualizzazione non è oggettivazione del corpo! Sono due argomenti differenti che a volte si trovano nello stesso luogo ma non accade sempre.

L'ipersessualizzazione è necessaria?
NO, così come il padre di Lanterna verde è sexy come Claudio Lippi se si facesse lo stesso con un personaggio femminile una volta di più non crollerebbe il mondo dei fumetti.


Quello che penso della copertina è che di base non si capisce che sia una 15enne, non sembra un'adolescente, il che è un problema sarebbe come se non si capisse che Lubna sia una 13 enne.
Guardando Robin non abbiamo certo bisogno di leggere la scheda del personaggio per capire che il suo è un personaggio giovane, un poco più che adolescente e lo capiamo anche senza il suo confronto con Batman. 
Lo percepiamo dal look meno ingessato e dalla corporatura la cui muscolatura è meno sviluppata rispetto a Batman o altri personaggi. I muscoli per i personaggi maschili sono la stessa cosa del seno e sedere per quelli femminili, connotazioni potenzialmente erotiche se accentuate. Le immagini iconiche di Robin, quelle conosciute anche dai sassi e quindi anche dalla sottoscritta non sono certo quelle in cui tende i muscoli o enfatizza i pettorali. Sicuramente ci saranno varianti, episodi e disegni che diranno l'esatto opposto, ma l'iconografia che caratterizza un personaggio si basa sulla visione più frequente o più nota.
Questo lo allontana quindi da una rappresentazione sensuale, erotica, adulta portandolo più verso la giovinezza e l'agilità pregio di un corpo piccolo e leggero.

Il personaggio di Riri ammettiamolo era stato lanciato come innovativo con :
  • è una ragazzina quindi di sesso femminile
  • è afroamericana
Le due caratteristiche avevano un fine inclusivo ma soprattutto commerciale e se si punta su una caratteristica del personaggio che non si capisce o non si vede allora hai mancato l'obiettivo.

È da maschilisti sessualizzare una teenager?
No. Il punto non è la copertina ma che sia l'ennesima noiosa rappresentazione simile, ci troviamo in una società che rappresenta le ragazzine come adulte anche a 15 anni e i 30enni uomini come bambinoni e tutto ciò viene percepito normale.
Molte organizzazioni per i diritti umani hanno affrontato il problema dell'ipersessualizzazione delle bambine in età infantile e adolescenziale tramite i media, le reazioni ad una copertina come questa sono forti non per la copertina in se ma in quanto ennesima occasione.


Prima che arrivi il solito tizio dai capelli crespi ad urlarmi "moralista1111" vi faccio un esempio di un altro fumetto molto meno corretto e molto più audace: RanXerox, di Tonino Liberatore ed è un fumetto su un robot ipersessualizzato e una 13 enne drogata, Lubna. Lubna è libertina, sboccata, manesca, sessualmente attiva e più volte nuda all'interno del fumetto inoltre ha relazione con Ranx.




Il suo corpo è quello tipico dell'adolescenza dove il grasso del corpo non si è ancora accumulato su fianchi e forme e per questo la percepiamo come una bambina. Il linguaggio del corpo stesso ci trasmette sicurezza.


Il linguaggio del corpo di Riri è un po' differente più che Lubna ricorda Pam Grier, un'attrice che incarna un certo tipo di film ben specifico mirato alla comunità afroamericana. I film che interpretava avevano caratteristiche e personaggi ben precisi ed erano i pochi film con personaggi afroamericani. I personaggi di Pam erano donne assertive sessualmente disinibite, spesso armata di pistola il suo personaggio usava anche la sua sensualità come un'arma avendo tutto sotto controllo.



Detto questo un personaggio 15enne che sembra una donna adulta in posa sexy è un po' un MEH, non è da ritirare subito ma diciamocelo chiaro è roba che vediamo tutti i giorni, prima ancora di parlare di offensivo o meno è principalmente noioso.

Non credo sia la copertina un caso bianco o nero, poteva essere un'occasione per discuterne e finire con il solito siamo in accordo di essere in disaccordo e stop, invece si è scatenato il carrozzone de: alle femministe cattive ecc...


Tutto viene criticato fare spaccate in aria e dare alle femministe la colpa anche della vostra stitichezza non è proprio il ritratto della maturità e apertura mentale, mi ha fatto davvero ridere un post che mi è salato all'occhio di questa pagina. Il problema non è la visione divergente sulla copertina ma le argomentazioni e il linguaggio da "prendete i forconi".




vi riporto alcune parti che purtroppo ho notato che in certi ambienti sono la norma:
Come piú volte ho giá fatto, ho espresso la preoccupazione della "nuova" fan-base che la Marvel si sta coltivando, partendo dal pubblico femminile, piú giovane, estremamente LGBT oriented. 
 

Non vorrei spaventare nessuno dicendo certe cose ma il pubblico femminile, giovane e LGBT ha sempre letto i fumetti tanto quanto i ragazzi etero che si fanno una doccia a settimana. Nessuno ha mai vietato la vendita di giochi o fumetti a donne, bisessuali, gay ecc.. ci sono sempre stati.
La gente fatica a capire la differenza tra chi è attento a certe tematiche e chi rientra in certe categorie, si può essere donne e maschiliste. Avere una vagina non fa di te una femminista così come avere un pene non ti rende un possibile stupratore.

Il pubblico femminile non è un nuovo pubblico!
I fumetti non sono cose di e per uomini ma per tutti!



TUTTI i settori sono alla ricerca di nuovi target perché il loro obiettivo è campare fare soldi per potere continuare a dare un prodotto amato da molti.

Questo clima da noi-voi è davvero infantile.

La copertina per me non è offensiva, penso si possa fare di meglio creare un'adolescente nuova che faccia dire : wow vorrei vestirmi ed essere come lei anche per andare a comprare il pane. Nella copertina attuale ammettiamolo, sembrava una corista di Giorgia durante un'esibizione al festival di Sanremo.


You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images