Un ragazzo viene chiamato sessista e da una risposta molto interessante

14:59

La cultura è mutevole cambia e si evolve, ma non sempre.

Mi è capitato di leggere questo messaggio che mi ha molto colpito, un uomo in un gruppo sul cinema aveva pubblicato un meme in cui c'erano donne ben vestite che litigavano, uno scherzo in cui si ironizzava su un luogo comune quello che le donne non sanno fare squadra, sono invidiose, litigano tra loro ecc...

A prescindere dal meme la parte interessantissima è la sua reazione che onestamente io non mai visto o letto in Italia (DP sta per Direttore della fotografia)




In Italia quando avvengono "creazioni" che qualcuno considera fuori luogo il creatore reagisce sempre allo stesso modo:

  • "è black humor"
  •  "non avete senso dell'umorismo"
  • "dovete essere più autoironiche"
  • Fatevi una risata
  • siete isteriche
  • se vi sentite offese siete stupide/non capite nulla ecc
  • oppure "nazifemministe"
Il creatore finisce sempre nel mettersi nel ruolo della vittima, colui che viene ingiustamente attaccato per una creazione di vitale importanza per l'umanità, che molto spesso è una battuta trita e ritrita originale come la pasta col sugo. 
A prescindere dal trovare o meno qualcosa di offensivo dovrebbe esserci SEMPRE a mio avviso almeno il tentativo di mettersi dalla parte dell'altro, di colui che si sente offeso e pur non condividendo tentare di capire perchè quella persona vede quella battuta come l'ennesimo attacco alla sua categoria; questo tentativo io non lo vedo mai nelle discussioni italiane, MAI e secondo me la chiave è proprio lì.

Se nelle reazioni italiane, si spaccia l'ennesima battuta stereotipata come "libertà di stampa/espressione" all'estero c'è chi capisce che la propria battuta non è così fondamentale per l'umanità, che lui non essendo parte di una certa categoria potrebbe vederla in un'altra maniera da chi ne è parte.

In Italia molto spesso mancano le scuse, manca il dispiacere per aver offeso qualcuno seppure non volendo, manca la descrizione dell'intento e la presa di coscienza che nonostante i nostri propositi il messaggio finale è diverso da come volevamo o lo percepiamo noi che lo creiamo.

Il messaggio di questo ragazzo è tutto quello che manca in Italia quando accadono dibattiti sulla stessa questione (a volte condivisibili, altre meno), in Italia manca il dialogo! Se dite ad una persona : Fatti una risata, non è dialogo, non è nemmeno un tentativo di capire la sua opinione ma è solo imporre la vostra.



You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images