12 anni schiavo - Steve McQueen - Recensione

12:07



❤ Trovate le mie recensioni su http://ift.tt/1bf5yu0 ❤ http://ift.tt/1fw7W44 ❤ http://ift.tt/1bf5yu2 ❤ http://ift.tt/1fw7W45 ❤ http://ift.tt/1bf5yu3 ❤ Bancarella online http://ift.tt/1fw7Ucm Titolo originale 12 Years a Slave Lingua originale inglese Paese di produzione Stati Uniti Anno 2013 Durata 134 min Colore colore Audio sonoro Genere biografico, drammatico Regia Steve McQueen Soggetto Solomon Northup (libro) Sceneggiatura John Ridley Produttore Brad Pitt, Dede Gardner, Jeremy Kleiner, Bill Pohlad, Steve McQueen, Arnon Milchan, Anthony Katagas Produttore esecutivo John Ridley, Tessa Ross Casa di produzione Plan B Entertainment, New Regency Pictures, River Road Entertainment Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione Fotografia Sean Bobbitt Montaggio Joe Walker Effetti speciali David Nash Musiche Hans Zimmer Scenografia Adam Stockhausen Costumi Patricia Norris Trucco Ma Kalaadevi Ananda Interpreti e personaggi Chiwetel Ejiofor: Solomon Northup Michael Fassbender: Edwin Epps Benedict Cumberbatch: William Ford Paul Dano: John Tibeats Paul Giamatti: Theophilus Freeman Brad Pitt: Samuel Bass Lupita Nyong'o: Patsey Alfre Woodard: Harriet Shaw Sarah Paulson: Mary Epps Scoot McNairy: Brown Taran Killam: Hamilton Garret Dillahunt: Armsby Michael Kenneth Williams: Robert Quvenzhané Wallis: Margaret Northup Ruth Negga: Celeste Bill Camp: Ebenezer Radburn Doppiatori italiani Fabio Boccanera: Solomon Northup Alessio Cigliano: Edwin Epps Niseem Onorato: William Ford Emiliano Coltorti: John Tibeats Massimo Rossi: Theophilus Freeman Sandro Acerbo: Samuel Bass Erica Necci: Patsey Chiara Gioncardi: Mary Epps 12 anni schiavo (12 Years a Slave) è un film del 2013 diretto da Steve McQueen, tratto dall'omonima autobiografia di Solomon Northup [1], pubblicata nel 1853, Premio Oscar come miglior film nel 2014. Il film è interpretato da Chiwetel Ejiofor con Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Paul Giamatti e Brad Pitt, quest'ultimo anche produttore della pellicola. Nel 1841, prima della guerra di secessione, Solomon Northup, talentuoso violinista di colore, vive libero nella contea di Saratoga (Stato di New York) con la moglie Anne e i figli Margaret e Alonzo. Ingannato da due falsi agenti di spettacolo, viene rapito, privato dei documenti e portato in Louisiana, dove rimarrà in schiavitù fino al 1853, cambiando per tre volte padrone e lavorando principalmente nella piantagione di cotone del perfido schiavista Edwin Epps.

You Might Also Like

0 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images