Un'insostenibile accettazione

12:00


Sono fresca della rilettura di questo libro in cui si classificano gli attori sociali in "proletari culturali" una classificazione economica ma soprattutto culturale, io preferirei chiamare queste persone Sotto bosco, questo post non è un trattato e non sono una sociologa quindi in via amichevole preferisco di gran lunga questo appellativo.
In breve il libro parla apertamente di come alcuni attori sociali non abbiano le conoscenze basilari per approcciarsi ad un museo; abbiamo tutti degli amici che fanno viaggi per il mondo disertano musei ma svaligiano outlet... insomma sappiamo di che tipo di gente stiamo parlando.
Un po' come tutti quelli con un minimo di intelletto ho capito che la struttura universitaria è come una pista aerea con delle linee guida ma che se vuoi realmente riuscire in qualcosa dei volare autonomamente e nelle mie azioni si traduce con : studio qualsiasi cosa possa essere vagamente pertinente e voglio conoscere tutto.
Aspiro all'eccellenza, è un crimine?
Decisamente no, amo il mio lavoro e riuscirlo a fare mi riempie di gioia, amando la competizione e sono ambiziosa questo vuol dire che voglio superarmi, voglio fare le analisi migliori, voglio dare spunti interessanti, voglio fare critiche costruttive e vorrei trovare un modo per slegare e liberare la critica da quella gabbia che da decenni la allontana dalle immagini, la mia ambizioni principale è quella : dare alla critica un testo visivo indipendente che usa le il film come testo da citare e sezionare ma sia anche senza di quello indipendente.
E' una cosa possibile? chi lo sà io voglio provare a trovare negli anni un modo.
Sto andando fuori tema, chi mi segue sa il mio percorso e vede la sicurezza delle mie fonti come tale e non come arroganza; non credo di aver sentito molti altri ragazzi che si occupano di critica (o presunta tale) ammettere che il percorso critico è uno studio infinito, molti di loro si pregiano del lato spettatoriale  come se fossimo in una commedia romanesca tentando di dare un premio alla veracità più pura.
La mediocrità, intesa come "medio" cultura media a livello percentuale e non conoscitivo (spesso la cultura media è inferiore alla conoscenza media), è oggi come oggi un valore questo gruppo infinito di persone ama raccogliersi ed eleggere un loro portavoce che non ha nulla in più di loro, la mediocrità ha una traiettoria che punta verso il basso, non elegge a modello personaggi di spicco per merito o per il loro prestigio ma il loro valore è proprio quello di essere il perfetto esempio della mediocrità.
L'idolo della mediocrità non eccelle in nulla, è tale perchè interscambiabile con uno dei qualsiasi attori sociali che compongono la mediocrità; e sapete perchè? tutto ciò alimenta in loro un desiderio di interscambiabilità; se si elegge a idolo una persona pari a noi vuol dire che quando la ruota girerà anche noi potremmo diventare idoli.
Questo meccanismo diffusissimo nei vecchi media è piombato anche su internet e quindi su youtube; Cosa vedremo su Youtube? La ragazza non troppo carina, con non troppo gusto estetico nel truccarsi "ma vera", il ragazzo carino ma non troppo che mette in scena dentro la sua cameretta le stesse scenette che facciamo allo specchio quando nessuno ci guarda non è bravissimo"ma è vero", la ragazza carina che parla di vestiti con accostamenti così banali che li hanno proposti tutte le vetrine dei negozi d'abbigliamento non sarà originale "ma è vera", il ragazzo che ti parla di cinema te ne parla come il tuo amico che ha visto un po' di tutto e un po' di niente, non sarà eccellente ma è vero.
Il concetto di veridicità tramite i media e soprattutto etichettando persone che non si conoscono è risibile, come me avrete studiato la teoria delle maschere di Pirandello; sappiamo che il "vero" è un concetto davvero difficile se non astratto e secondo me molte persone appellano come "vero" il mediocre ovvero caratteristiche riscontrabili nella media delle persone.
Per tutte queste persone la mediocrità è una destinazione finale, riscontrabile molto più spesso nel pubblico che nel creatore di contenuti, non a caso c'è il costante "eri meglio prima"; è raro che una persona cancelli le proprie conoscenze umani ed intellettive quindi il "dopo" sarà inevitabilmente una crescita conoscitiva che porterà quindi ad un inevitabile cambiamento possibilmente in meglio. La crescita è una scala in salita che spaventa la mediocrità.
Ed è proprio lì che ogni piccolo accenno ad una qualche competenza diventa un peccato mortale, stai sottolineando la tua diversità, che poi questa diversità sia confermata da titoli di studio e lavorativi poco importa; è un peccato mortale!
Non sono presuntuosa, è il mio lavoro ed è normale che io debba essere preparata. Non capisco perché se una tizia sa applicarsi l'eyeliner alla perfezione è un genio ma se ha competenze nozionistiche allora è una presuntuosa. credo che il problema principale sia nel fondo cioè il non capire l'ambito professionale; ognuno ha un ambito professionale differente in cui è specializzato io sono 7 anni che mi dedico allo studio del cinema SETTE. E' normale che io sappia cose riguardo al cinema che chiunque non sia specializzato in quell'ambito professionale (non intendo la laurea ma tutto gli studi di 7 anni e chiunque abbia studiato altro) non ha; non so nulla di grafica ma non vado a dare della presuntuosa a chi fa tutorial di grafica, ne a chi usa la parola "vettore"; non vado a dare dell'arrogante alla cassiera perchè mi aiuta  a mettere dei codici nella cassa self service è il suo lavoro e ne conosce meglio di me; ognuno saprà maggiormente nel suo campo professionale; questa  una cosa banale ma a quanto pare una verità inaccettabile per molti.
Il dialogo è possibile sia in campo interdisciplinare che all'interno della stessa disciplina ma per esserci e quindi avere uno scambio di messaggi con relativo feedback deve esserci un bagaglio conoscitivo simile (altra banale ovvietà), quando prendo in esame o per esempio studi universalmente riconosciuti e sostenuti all'interno della teoria o della critica cinematografica. Non prendiamoci in giro chiunque abbia mai aperto un testo teorico di qualunque indirizzo avrà visto a fine libro la parola Fonti e come l'autore all'interno dello stesso citava analisi o ricerche altrui diremmo all'autore in questione "stai facendo il figo?" non credo è una procedura normale e ovvia in campo umanistico e una tesi senza fonti è aria. Questo post è pieno di ovvietà lo riconosco ma a quanto pare sono messe ancora in dubbio da molti. Miti e favolette in cui "conta la passione non lo studio" sono storie da talk show pomeridiano per nullafacenti che vogliono credere nel valore del non fare nulla ne sacrificarsi. Oppure coloro che non vogliono capire la natura di fonte e o citazione e dicono "ripetere", credo che queste persone ignorino la procedura con cui si studia o non hanno mai sfogliato un libro di teoria di qualsiasi argomento. E' risibile come teorie affermate da decenni vengano messe in dubbio dall'istinto (e non pensiero motivato) di un digiuno, quando la conoscenza è sintomo di ilarità in qualcuno beh questo qualcuno dovrebbe capire perché.
Questo post è pieno di ovvietà ma volevo togliere qualche sassolino nella scarpa dopo questo video ed i commenti.

image



Hulle is cool om weer te lees hierdie boek waarin jy klassifiseer die sosiale akteurs in "proletariese kultuur" 'n kulturele maar ook ekonomiese klassifikasie, ek sou verkies om hierdie mense op te roep onder die bos, hierdie pos is nie 'n verdrag en nie 'n sosioloog so vriendskaplik verkies verreweg hierdie benaming.
In kort, die boek openlik praat van hoe sekere sosiale akteurs het nie die basiese kennis om 'n museum te nader, ons almal het vriende wat maak jy reis die wêreld, maar verlate museums beroof uitlaat ... In kort, ons weet watter soort mense ons praat.
'N bietjie as diegene met 'n minimum van verstand het ek besef dat die universiteit struktuur is soos 'n vliegveld met die riglyne, maar as jy regtig wil om suksesvol te wees in iets van vlieg selfstandig en in my optrede vertaal as: studie enigiets wat kan wees vaagweg relevant en ek wil alles weet.
Ek streef om uitnemendheid, is dit 'n misdaad?
Beslis nie, ek is lief vir my werk en volbring dit vul my met vreugde, liefde vir die kompetisie en ambisieus is, beteken dit dat ek sal inhaal, ek wil 'n beter ontleding te doen nie, wil ek interessante idees te gee, ek wil opbouende kritiek te gee en ek wil graag 'n manier om uit te vind los te maak en die vrylating van die kritiek van die hok wat vir dekades weg van die foto's, my grootste ambisie is om: Gee 'n kritiese onafhanklike visuele teks wat gebruik maak van die film as 'n teks aangehaal word en ontleed, maar is ook sonder dat dit onafhanklik.
Dit is 'n ding moontlik? wie weet Ek wil om te probeer om 'n manier te vind oor die jare.
Ek gaan van die onderwerp af, diegene wat my volg, weet my pad en sien dat die veiligheid van my bronne as sodanig en nie as arrogansie, dink nie ek baie ander ouens wat te doen het met kritiek (of beweer) het gehoor erken dat die kritieke pad is 'n studie oneindige, baie van hulle in die agting kant toeskouer asof ons in 'n Romeinse komedie probeer om 'n prys aan die waarheid suiwer te gee.
Middelmatigheid, verstaan ​​as "normaal" media kultuur in persentasie en nie kennis (wat dikwels die kultuur medium is laer as die gemiddelde kennis), is deesdae 'n oneindige waarde van hierdie groep mense is lief vir hulle in te samel en 'n woordvoerder wat niks het verkies in die meeste van hulle, middelmatigheid het 'n trajek wat wys af, nie verkies as 'n model vir prominente persoonlikhede vir hul meriete of prestige, maar die waarde daarvan is net om die perfekte voorbeeld van middelmatigheid wees.
Die afgod van middelmatigheid nie presteer in enigiets nie, want dit is verwissel met enige een van die sosiale akteurs wat die middelmatigheid, en jy weet hoekom? dinge wat voed in hulle 'n begeerte vir uitwisselbaar, indien 'n persoon is verkies tot afgod gelyk aan ons beteken dat die wiel sal draai wanneer ons te kon word afgode.
Hierdie meganisme wydverspreid in die ou media het geval op die internet en dan op YouTube, Wat sal ons sien op Youtube? Die meisie is nie te mooi, nie te estetiese smaak in make-up, "maar werklike," het die oulike man, maar nie te veel nie en stel die toneel in sy kamer dieselfde skits wat ons doen wanneer niemand kyk in die spieël is nie baie goed nie ", maar dit is waar "Die oulike meisie wat praat van klere met sulke triviale kombinasies wat hulle genomineer het al die vensters van klerewinkels sal nie die oorspronklike", maar dit is waar, "het die man wat jy praat oor die flieks wat jy praat oor hoe om jou vriend wat gesien 'n bietjie van alles en 'n bietjie van enigiets, sal dit nie 'n uitstekende, maar dit is waar.
Die konsep van die waarheid deur middel van die media en veral deur die etikettering mense wat nie weet nie, is lagwekkend, as ek bestudeer die teorie van maskers Pirandello, weet ons dat die "regte" is 'n konsep baie moeilik indien nie abstrakte en ek dink baie mense 'n beroep as "ware" of die middelmatige kenmerke gevind in die gemiddelde persoon.
Vir al hierdie mense middelmatigheid is 'n finale bestemming, gevind veel meer dikwels in die openbare en die inhoud Skepper, nie verrassend nie daar is 'n konstante "beter was voor" Dit is selde dat 'n persoon verwyder om hul kennis en intellektuele menslike dan die "na" sal onvermydelik 'n kognitiewe groei wat sal lei tot 'n onvermydelike dan moontlik verander vir die beter. Die groei is 'n reguit opdraande wat skaars middelmatigheid.
En daar is dat elke klein wenk aan sommige bevoegdheid word 'n doodsonde, is jy wys jou verskille, dan is hierdie diversiteit is bevestig deur diplomas en werk maak nie saak dit is 'n doodsonde!
Ek is nie verwaand, dit is my werk en dit is normaal dat ek moet bereid wees. Ek verstaan ​​nie, want as 'n chick weet hoe om eyeliner om aansoek te doen om perfeksie is 'n genie, maar as jy die vaardigheid hê om dan nozionistiche dit is 'n moedswillige. Ek dink die grootste probleem is in die onderkant is dit nie die professionele veld te verstaan, en elkeen het 'n ander professionele omgewing waarin ek gekwalifiseer het sewe jaar dat ek my aan die studie van die film Sewe. Dit is normaal dat ek weet dinge oor die film wat iemand wat nie spesialiseer in daardie gebied professionele (ek bedoel nie 'n graad, maar al studies van 7 jaar en enigiemand wat bestudeer ander) het nie, ek weet niks van beelde, maar gaan nie te gee die moedswillige wat grafiese ontwerp handleiding nie, en ook nie vir diegene wat die woord "draer" gebruik, 'm nie van plan om die kassier gee die arrogante, want dit help my kodes te sit in die self-service betaling is sy werk en hy weet beter as ek , sal almal weet meer in hul professionele omgewing en dit 'n nietige ding, maar dit lyk na 'n waarheid onaanvaarbaar vir baie.
Die dialoog is moontlik beide in die interdissiplinêre veld wat binne dieselfde dissipline nie, maar om daar te wees en dan het 'n beurs van die boodskappe met relevante terugvoer het na 'n winkel van kennis soortgelyke (ander banale vanselfsprekendheid) wees, wanneer ek in ag neem of sodanige studies universeel erken en ondersteun word binne die teorie of film kritici. Moenie dwaal nie enigiemand wat al ooit 'n teoretiese teks van enige adres boek oopgemaak sal gesien het aan die einde van die woord Bronne en as die skrywer aangehaal binne dieselfde analise of navorsing van ander sou die skrywer sê in die vraag "doen jy om koel te wees?" Ek dink nie dit is 'n normale proses en voor die hand liggend in die geesteswetenskappe en 'n tesis sonder bronne is die lug. Hierdie pos is vol gemeenplase ek erken dit, maar glo hulle is nog steeds sit in twyfel deur baie. Mites en sprokies in wat "tel die passie is nie die studie" is stories uit die middag talk show vir leeglêers wat wil om te glo in die waarde van niks doen sal offer. Of diegene wat nie wil hê dat die aard van die bron en of kwotasie te verstaan ​​en te sê, "herhaal", glo ek dat hierdie mense is onkundig oor die prosedure wat jy studeer of het nog nooit 'n teorie geskil boek oor enige onderwerp. En 'lagwekkend as gevestigde teorieë vir dekades word bevraagteken deur instink (en nie gemotiveer gedagte) van 'n vas, wanneer moet kennis is 'n simptoom van 'n paar hilariteit in hierdie goed iemand uit te vind waarom.

You Might Also Like

1 commenti

Like us on Facebook

Flickr Images