settembre 30, 2016

INCONTRIAMOCI | BarbieXanax


il lato oscuro di Alice nel paese delle meraviglie

Alice nel paese delle meraviglie, è un film che avrete sicuramente visto almeno una volta nella vostra infanzia ma forse non conoscete i retroscena non proprio adatti per i più piccoli.

L'adattamento più famoso è quello animato del 1951, dove sono presenti elementi del romanzo omonimo di Lewis Carroll e del suo seguito, Alice attraverso lo specchio.
La storia di Alice è nota, una bambina ricca di fantasia annoiata da un mondo così poco stimolante se paragonato a quello dentro la sua mente. Alice seguirà un bianconiglio ritardatario, finendo così in un altro mondo dove tutto è possibile.

La storia di Alice sembra tramutare in realtà i sogni di molte bambine, ma da piccoli molti di noi non hanno colto i tanti riferimenti nella storia.
Il racconto di Alice si basa su solide regole matematiche, giochi di parole e regole linguistiche. Fa uno strano effetto immaginare il simbolo della sconfinata immaginazione "legato" da regole così salde.
Ma Alice ha un retroscena abbastanza inquietante, sia per quanto riguarda le accuse mosse all'autore e sia per i punti di vista che la storia stessa offre. Non a caso molti adattamenti della storia, come quelli per la tv, assumono delle tinte cupe quasi da film horror.

Queste interpretazioni distraggono dalla magia e infatti sono state messe in secondo piano dall'adattamento animato. Walt Disney era un grandissimo fan di Carroll e sin da giovane, poco più che ventunenne cercò di fare un adattamento delle avventure della curiosa Alice già nel 1923, ma le cose non andarono come sperava. 
Da lì a pochi anni nel 1951 riesce finalmente a creare il capolavoro animato che tutti noi amiamo, chiamando i migliori collaboratori del periodo.

Per assaporare a pieno tutte le citazioni contenute nel libro sono state fatte diverse edizioni con note e approfondimenti allegati. In questo caso la traduzione del libro e dei dialoghi del film ha dovuto fare un lavoro d'adattamento molto complesso per non snaturarlo.

Se vi sentite Alice o lo Stregatto ho trovato le scarpe che fanno per voi, su Spartoo c'è la collezione di Irregular Choice tutta a tema Alice nel paese delle meraviglie. Un modo carino per portare un po' di paese delle meraviglie sempre con voi.

 Irregular Choice